Come crescono le patate

Per ottenere delle patatine fritte perfette servono... delle patate perfette. È una bella sfida riuscire ad averne a disposizione tutto l'anno. Scoprite quale tipo di patata cresce meglio. Ma come crescono le patate?

Iniziamo dai fatti principali: la maggior parte delle patate vengono coltivate nel nord-ovest dell'Europa e negli Stati Uniti. Perché? Perché il clima è ideale, gli agricoltori hanno molta esperienza e le infrastrutture sostengono la produzione e il trasporto delle patate su vasta scala. L'otto percento delle patate destinate alle patatine fritte al mondo provengono da queste zone.

Sempre più ad alta tecnologia
I contratti con i coltivatori di patate vengono firmati a gennaio, dopo di che, a febbraio-marzo, questi professionisti esperti preparano i campi. Quindi, a marzo-aprile piantano i tuberi-seme di patate. Questo è un momento importante che non ha mai una data fissa, poiché non devono più esserci gelate e il terreno non può essere troppo bagnato. Il momento esatto può variare di qualche settimana a seconda dell'anno. Molte operazioni sul campo e nei dintorni vengono effettuate meccanicamente e sempre più ad alta tecnologia, con dei grandi trattori dotati di GPS, utilizzando e lavorando il terreno in modo ottimale.

Patatine belle e lunghe
I tuberi-seme di patate sono piccole patate di misura uniforme, di modo che le patate che cresceranno abbiano delle dimensioni possibilmente uguali. Ma iniziamo dal principio. Ogni tubero-seme di patata sviluppa una pianta di un bel colore verde con molte foglie. Le nuove patate nascono dalle punte delle radici. Il numero e le dimensioni delle patate dipendono dalla specie. In LambWeston usiamo 15 diverse specie europee e 20 diverse specie del resto del mondo, tutte selezionate specificamente per la produzione di "patatine fritte perfette". Ovviamente la lunghezza è importante, perché le patatine devono essere belle e lunghe. Altri punti chiave importanti sono: la resistenza alle malattie e l'adeguatezza per una crescita sostenibile, il tenore di materia secca, la resa per ettaro, livelli di zuccheri costanti, sensibilità ai difetti e potenziale di immagazzinamento.

Il tipo sensibile
Per ottenere delle "patatine fritte perfette" tutto deve andare liscio. Tutto! Davvero. Perché per garantire la fornitura di patatine fritte di qualità durante tutto l'arco dell'anno abbiamo bisogno di patate di qualità tutto l'anno. Questo significa che dobbiamo passare correttamente da una specie all'altra nei vari periodi di raccolta. Inoltre devono essere garantite le migliori condizioni di crescita per l'intera stagione. Durante il periodo vegetativo le patate hanno bisogno di nutrimento e protezione, e nei periodi di siccità è spesso necessaria un'aggiunta d'acqua (irrigazione).

Come per qualsiasi coltura, la qualità dipende ampiamente dalle condizioni atmosferiche. E la patata è una coltura alquanto sensibile. Probabilmente è la coltura più vulnerabile al mondo! La temperatura è importante. In Europa le patate crescono meglio a temperature tra 20 e 25 gradi centigradi. Il lieve aumento delle temperature a causa del riscaldamento globale non è un fattore negativo per le nostre patate. Finché le escursioni termiche tra giorno e notte rimangono buone, un po' più di calore non può che essere positivo. Tuttavia le condizioni climatiche che di conseguenza sono sempre più estreme possono avere effetti disastrosi.

Idealmente la patate dovrebbero ricevere un po' di pioggia ogni due, tre giorni, ma non più di quanta non sia necessaria per la crescita durante quei giorni. Perché se le radici della patate rimangono a bagno anche solo per ventiquattro ore, l'intero raccolto del campo è perso. Non è uno scherzo. A seconda della specie di patata il periodo vegetativo termina tra luglio e settembre. Poi è il momento della raccolta!

Compila il modulo e riceverai un campione gratuito .